ISO TS 16949

Certificazione ISO TS 16949

 

La certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità, specifica per il settore Automotive, nasce alla fine degli anni ’80, per volontà delle principali case costruttrici Europee e Americane.

Negli anni ’90 si sono consolidati più schemi di certificazione di parte terza proprietaria (QS 9000, AVSQ 94, VDA 6.1 e EAQF) che hanno “costretto” fornitori evoluti, che avevano rapporti con più costruttori, ad avere un numero elevato di audit, per certi aspetti simili ma non uguali.

Nel 1999 la pubblicazione della specifica tecnica ISO/TS 16949 permise la sostituzione di tutti gli standard per la qualità nel settore Automotive preesistenti, costituendo, inoltre, un momento di sintesi fra tutti i principali costruttori a livello internazionale, incluse le case giapponesi e i loro fornitori.

La specifica tecnica UNI ISO/TS 16949 è stata elaborata nell’ambito dell’IATF (International Automotive Task Force), gruppo “ad hoc” di case automobilistiche e associazioni di categoria, costituita per scrivere e mantenere la norma ISO/TS 16949 sempre aggiornata e attuale.

L’implementazione di un sistema di gestione per la qualità secondo la specifica tecnica ISO/TS 16949, oltre a ridurre notevolmente gli audit di sistema a cui un fornitore doveva sottostare, esalta l’approccio per processi e persegue il miglioramento continuo, non limitandosi alla valutazione dell’efficacia ma ponendo l’accento sulla valutazione dell’efficienza dei processi.

 

Il Sistema di Gestione per la Qualità, progettato ed implementato secondo la norma UNI ISO/TS 16949, permette di:

  • porre l’accento sull’efficienza dei processi e sul raggiungimento di risultati pratici
  • adottare metodologie consolidate di pianificazione e prevenzione
  • includere aspetti ambientali e di sicurezza del prodotto
  • garantire un linguaggio comune nella catena di fornitura
  • porsi su un piano di assoluta eccellenza, in tutti i contesti e mercati